A casa con ... i romani: 'Impero', di Alberto Angela

Stare a casa in un'immobilità forzata, mettersi a riordinare vecchie carte, concentrare le idee per il prossimo romanzo da scrivere, fare il punto, leggere. Pensare a un viaggio da fare, immaginare isole greche lontane dal turismo, pensarsi sdraiata sulla sabbia fine e bianca di Varadero, o di Zanzibar...
Soprattutto, sprofondare in un libro bellissimo, comprato d'impulso alla stazione Termini di ritorno da un fine settimana romano. E' di Alberto Angela e parla di Roma. E' "Impero", edito nel 2010.


Dove si racconta la vita quotidiana dei romani: gente comune, ma anche tribuni, schiavi, avventurieri, commercianti di 'garum', il famoso condimento fatto con...le viscere dei pesci lasciate a macerare per mesi...Tutto questo inseguendo una moneta, un sesterzio che passa di mano in mano, che valica i confini di Roma, arriva ad Alessandria d'Egitto, Atene, fino a Saragozza e poi fino allo stretto di Gibilterra, quindi ancora in Provenza, e poi a Baia, città di lussuria e lussuriosi...


Tutto senza un pò di noia, senza mai essere banale, trito, già letto...
Insomma, il libro non è fresco di stampa, ma lo consiglio vivamente. Per le dritte che fornisce, per lo stile netto e incisivo, perché ci fa capire quanto poco sia cambiata l'umanità da allora e quanto sia vero che esistono corsi e ricorsi storici... Soprattutto, ci fa comprendere quanto si deve ai romani e alla loro perseveranza (bellissimo il capitolo dedicato agli acquedotti). Lo consiglio...


Commenti