Liuba Scudieri: Tre donne al mare - Stasera a Benevento, presso il Centro Sociale Depistaggio, ore 20,00

Quella cosa incredibile da farsi per una ragazza, attraversare il mare e passare dal vecchio al nuovo mondo per raggiungere colui che ama: quella cosa io la farò. "Adele H.", Francois Truffaut

TRE DONNE AL MARE scritto e raccontato da Liuba Scudieri - musiche originali di Davide Chimenti- video e sito internet : Christine Fassanaro - grafica e fotografie : Caroline Herard - costumi:Nina Langhammer.
"Scrivere di donne, seguendo percorsi di vite difficili, ascoltandone a lungo i racconti, comprendendo i motivi dei loro sogni e dei loro errori. Liuba Scudieri, napoletana che vive da anni a Marsiglia, narratrice e archeologa, presenta "Tre donne al mare", di cui è autrice e unica protagonista. Uno spettacolo sulla migrazione, tema forte soprattutto se vissuto e raccontato da chi si scontra oggi con la dura cronaca (....).' Porto così in scena, dopo averle incontrate e aver parlato a lungo con loro, la storia di Giuseppina, donna procidana con il suo lungo viaggio da clandestina, da Marsiglia in America per raggiungere il marito; e quella di Venturina, figlia e moglie di pescatori procidani emigrati nell'Algeria francese, partita da sola per Marsiglia su una nave merci. E infine racconto la storia di Emma, giovane nigeriana partita a piedi dal suo villaggio, sul delta del fiume Niger, per raggiungere l'Europa dove vive il suo amore e che, durante il viaggio, vedrà e scoprirà cose inimmaginabili e lei stessa si trasformerà' ; tre anni di ricerche, di incontri tra Procida, Orano e Marsiglia, tre anni trascorsi a raccogliere testimonianze di donne e a costruire il suo percorso di drammaturgia. Così, partendo dalla scelta di tre storie, Liuba Scudieri ha dato vita al racconto delle sue tre donne 'che decidono di partire in un momento critico della propria vita e arrivano a Marsiglia, da secoli luogo d'asilo, terra di rifugiati; ma è anche un lavoro sulla trasformazione, sulla possibilità che la perdita diventi forza, risorsa'. Storie difficili di vite difficili, testimonianze tratte dalla viva esperienza di chi le ha compiute, queste di Liuba Scudieri, e il suo parlare si arricchisce con le musiche originali di Davide Chimenti. 'Ho sentito la necessità di cantare il canto che queste donne mi hanno affidato, poiché è anche il mio. Davide Chimenti ha letto il testo e ha accettato di comporre le musiche nel giro di pochi mesi, la sua generosità è stata grandeì dice ancora dedicando il suo lavoro 'ad Amalia, Maria Luisa, Bianca, Iaia, Cinzia: le mie donne. A Esceth Ekos e ad Asik Tuygun, la giovane donna che ha cercato di attraversare il mare, e il giovane capitano di nave merci che ha recuperato il suo corpo il 16 aprile 2009 nel tratto di mare che separa la Tunisia dalla Sicilia'".

Commenti