Terzani a Benevento - Una chiamata alle ARTI!

"...In questo momento della mia vita i miei occhi sembrano saper cogliere solo l'ombra che c'è sotto ogni lampada". Tiziano Terzani, dal libro "La fine è il mio inizio". Domani sera, alle ore 19,00, presso la Libreria Masone, in Benevento, si parlerà del progetto di Mario Zanot, regista di 'Anam il senza nome' e collaboratore di artisti come Moretti e Tornatore. L'idea è quella di promuovere un film per il cinema, indipendente e finanziato dagli spettatori, dedicato al libro più bello di Tiziano: Un indovino mi disse. Un lungo viaggio dentro una delle tante vite di Terzani, vissuta, come le altre, con la stessa intensità e onestà intellettuale. Un percorso (quello che nasce sul finire del 1992), che lo portò a diventare un vero uomo di pace, viaggiando nel cuore dell'Asia con mezzi di fortuna e senza prendere mai aerei. 'La sola rivoluzione possibile è dentro di noi', disse fino alla fine Tiziano. A questo Terzani, Zanot vuol rendere testimonianza raccogliendo fondi per la realizzazione di un progetto cinematografico coraggioso, alla cui sceneggiatura ha collaborato anche Angela Staude, la moglie dello scomparso giornalista. La colonna sonora sarà curata dalla PFM e si pensa a Valerio Mastandrea come protagonista. Vi aspettiamo in Libreria, numerosi!

Commenti