Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

Deserére

Lasciare, abbandonare i posti. 'Deserére', da cui deriva la parola deserto, vuol dire proprio 'essere abbandonati'. Mentre riponevo alcuni oggetti negli scatoloni, ho provato a mettere in ordine i pensieri. Ho ripensato a tutta la vita passata in questa casa, ai bei momenti, agli incontri, al desiderio di ricominciare che, sempre, mi ha accompagnata, come una forma di resilienza. Rimangono foto, libri,annotazioni a margine. Il ricordo di sere d'estate, con il balcone della sala spalancato sulla strada e l'idea che tutto fosse - finalmente - a posto. I passi dei miei figli ancora piccoli, le loro tenerezze, l'odore di cucinato quando era inverno e si dormiva tutti assieme per gioco, per tenerci al caldo, per allegria. Le sere un pò tristi, quando si cercava nei libri la sola risposta possibile. Mia madre che correva da me quando m'ammalavo, il grande letto in cui m'abbandonavo a feroci dormite. E le risate con le amiche, i loro nomi, i volti giovan…

Un sogno lungo un viaggio - www.unidovinocidisse.it

Un viaggio lungo un anno, 40.000 chilometri affrontati con mezzi di fortuna, senza mai prendere aerei. Da quel viaggio nacque un libro, uno dei suoi più amati e letti nel mondo: Un indovino mi disse. Tiziano Terzani è uno di quegli autori che avresti voluto conoscere di persona, che non smettono di affascinare, di sedurre. Poco prima di morire (di lasciare il suo corpo, come amava dire), concesse al regista Mario Zanot una rara intervista, confluita poi in 'Anam il senza nome', lungometraggio molto apprezzato da critica e pubblico. Ora Zanot ha deciso di trarre un film dal suo più famoso romanzo, appunto quelllo dell'indovino,dando vita a un progetto ambizioso che cerca finanziatori. Del suo sogno cinematografico Zanot ha parlato a Benevento, solo una delle molte tappe italiane, sabato 11 maggio scorso. La location era quella della Libreria Masone, dove l'infaticabile Alessio ha messo a disposizione il suo spazio e il suo tempo. Ho avuto la fortuna di moderare la s…

Terzani a Benevento - Una chiamata alle ARTI!

"...In questo momento della mia vita i miei occhi sembrano saper cogliere solo l'ombra che c'è sotto ogni lampada". Tiziano Terzani, dal libro "La fine è il mio inizio". Domani sera, alle ore 19,00, presso la Libreria Masone, in Benevento, si parlerà del progetto di Mario Zanot, regista di 'Anam il senza nome' e collaboratore di artisti come Moretti e Tornatore. L'idea è quella di promuovere un film per il cinema, indipendente e finanziato dagli spettatori, dedicato al libro più bello di Tiziano: Un indovino mi disse. Un lungo viaggio dentro una delle tante vite di Terzani, vissuta, come le altre, con la stessa intensità e onestà intellettuale. Un percorso (quello che nasce sul finire del 1992), che lo portò a diventare un vero uomo di pace, viaggiando nel cuore dell'Asia con mezzi di fortuna e senza prendere mai aerei. 'La sola rivoluzione possibile è dentro di noi', disse fino alla fine Tiziano. A questo Terzani, Zanot vuol render…

...geni si nasce

"Lo studio (dei classici) affascina i curiosi: molti si divertono a rinnovare queste cose antiche: è roba per loro. L'intelligenza universale ha sempre gettato via le sue idee: gli uomini raccattavano una parte di questi frutti del cervello; agivano con loro, ci scrivevano dei libri. Così andavano le cose, poichè l'uomo non curava se stesso, non era ancora risvegliato, o non era ancora nella pienezza del grande sogno. Perchè Io è un altro".


(Rimbaud, a proposito dell'arte 'oggettiva')



Appuntamento con Tiziano Terzani a Benevento

Presso la liberia Masone, l'11 maggio p.v., alle ore 19,00. Un incontro organizzato dalle Associazioni 'Parliamone ' ed 'Art'Empori'. L'intento è quello di raccogliere fondi per finanziare il film tratto dallo splendido libro 'Un indovino mi disse', da un'idea del regista Mario Zanot, che sarà presente in libreria. Non mancate.