Consigli di Gurdjieff alla figlia Reyna

Fissa la tua attenzione su te stesso- Sii cosciente in ogni istante di quello che pensi, senti desideri e fai- Termina sempre quello che hai cominciato- Fai quello che stai facendo, il meglio possibile- Non ti incatenare a niente che alla lunga ti distrugga- Sviluppa la tua generosità senza testimoni- Tratta ogni persona come se fosse un parente prossimo- Ordina quello che hai disordinato- Impara a ricevere, dai la grazia per ogni dono- Smetti di autodefinirti- Non mentire e non rubare, se lo fai, menti e rubi a te stesso- Aiuta il tuo prossimo senza farlo dipendente- Non desiderare di essere imitato- Fai piani di lavoro e compili- Non occupare troppo spazio- Non fare rumori né gesti non necessari- Se non ce l'hai, imita la fede- Non ti lasciare impressionare da forti personalità- Non ti appropriare di niente e di nessuno- Riparti equamente- Non sedurre- Mangia e dormi lo stretto necessario- Non parlare dei tuoi problemi personali- Non emettere né giudizi né critiche quando non conosci la maggior parte dei fatti- Non stabilire amicizie inutili- Non seguire le mode- Non ti vendere- Rispetta i contratti che hai firmato- Sii puntuale. Non invidiare i beni o i successi degli altri- Parla solo il necessario- Non pensare a i benefici che ti procura il tuo lavoro- Non fare mai minacce- Realizza le tue promesse- In una discussione mettiti al posto dell'altro- Ammetti che qualcuno ti superi- Non eliminare, trasforma- Vinci le tue paure, ognuna di loro è un desiderio che si camuffa- Aiuta il prossimo ad aiutare se stesso- Vinci le tue antipatie ed avvicina la persona che vorresti allontanare- Non agire per reazione a quel che dicono, bene o male, di te- Trasforma il tuo orgoglio in dignità- Trasforma la tua collera in creatività- Trasforma la tua avarizia in rispetto per la bellezza- Trasforma la tua invidia in ammirazione per il valore degli altri- Trasforma il tuo odio in qualità- Non ti mortificare e non ti insultare- Tratta quello che non ti appartiene come se ti appartenesse- Non ti lamentare- Sviluppa la tua immaginazione- Non fare propaganda dei tuoi lavori o delle tue idee- Non cercare di provocare negli altri emozioni verso di te, come pietà, ammirazione, simpatia, complicità- Non cercare di distinguerti per la tua apparenza- Non contraddire mai, solo stai in silenzio- Non fare debiti, acquista e paga subito- Se offendi qualcuno chiedigli perdono, se lo hai offeso pubblicamente, scusati in pubblico- Se ti sei reso conto di aver detto qualcosa di sbagliato, non insistere per orgoglio in questo errore e abbandona immediatamente i tuoi propositi- Non difendere le tue idee antiche solo per il fatto che sei stato tu ad enunciarle- Non conservare oggetti inutili- Non ti adornare con idee di altri- Non fare fotografie insieme a personaggi famosi- Non rendere conto a nessuno, sii il tuo proprio giudice- Non parlare mai di te senza concederti l'opportunità di cambiare- Accetta che niente è tuo- Quando ti chiedono la tua opinione su qualcosa o su qualcuno, di' solo le sue qualità- Quando ti ammali, al posto di odiare questo male, consideralo tuo maestro- Non guardare di nascosto, guarda fissamente- Non dimenticare i tuoi morti, ma dagli un posto limitato che gli impedisca di invadere la tua vita- Nei locali dove abiti consacra sempre un posto alle cose sacre- Quando fai un servizio, non mettere in risalto i tuoi sforzi- Se decidi di lavorare per gli altri, fallo con piacere- Se dubiti tra il fare ed il non fare, rischia e fallo. Non cercare di essere tutto per il tuo compagno, consenti che cerchi in altri quello che tu non puoi dargli- Quando qualcuno ha il suo pubblico, non intervenire per contraddirlo e rubargli l'udienza- Vivi di soldi guadagnati da te stesso- Non ti gloriare di avventure amorose- Non ti vanagloriare delle tue debolezze- Non fare mai delle visite ad altri solo per riempire il tuo tempo - Ottieni per condividere.

Commenti